Lunedi - Venerdi

( Sabato su appuntamento )

Via San Salvatore 2

Paradiso - Lugano ( CH )

+41 91 9220603

info@artprojekt.ch

Confronta

APPROVAZIONE LAFE – Legge KOLLER o Legge FRIEDRICH

Come già accennato nell’altra nostra pagina web relativa ad ACQUISTO IN SVIZZERA, l’acquisto di abitazioni di vacanza  ( “seconda casa” o uso turistico ) da parte di cittadini stranieri è limitato dalla Legge federale “Lex Koller” (chiamata nel passato “Lex Friedrich”), vi raccomandiamo pertanto di identificare fin da subito quale tipo di acquisto immobiliare sarà ammissibile per Voi.

La Legge “LAFE” del 16 dicembre 1983 sull’acquisto di fondi da parte di persone all’estero (“LAFE”) limita l’acquisto di immobiliari da parte di stranieri. La “LAFE” è una Legge cantonale di applicazione della Legge federale sull’acquisto di fondi da parte di persone all’estero.
Quando si acquista un immobile bisogna farlo soggetto ad approvazione “LAFE”. In pratica bisogna chiedere un’autorizzazione all’autorità cantonale. La procedura è complessa e si consiglia l’intervento di un notaio / avvocato locale per gestirne la procedura. Il processo dell’approvazione “LAFE” può richiedere alcuni mesi prima di essere completato.

L’approvazione “LAFE” è solitamente concessa per l’acquisto di una casa di villeggiatura ( definita anche “seconda casa” ) che si trovi in una zona turistica, ( come ben definito dal Cantone ) , che abbia una superficie non superiore a 200 mq (inclusa la cucina, ingresso, bagno/i, piscina coperta, sauna, ma escludendo la cantina, i balconi e le scale) e che l’intera proprietà non superi una superficie di 1000 mq.

Immobili (come ad esempio abitazioni, ville, appartamenti in città, case popolari, ecc.) in luoghi “non turistici” sono invece soggetti ad un processo molto rigoroso di approvazione ed in pratica, l’approvazione è concessa molto raramente ai NON RESIDENTI.
Altro parametro da rispettare è che solamente un terzo dei metri quadrati lordi del condominio può essere venduto a cittadini stranieri ed il valore catastale dell’immobile deve ammontare almeno CHF 300.000. Questa cifra corrisponde generalmente ad un prezzo di vendita di circa CHF 700.000,-.

Inoltre dovete sapere che c’è anche un sistema di “quote” che viene applicato al numero di Case Vacanza vendute a cittadini stranieri ogni anno. Una volta che il tale “quota” o contingente specificato viene superato, diventa necessario attendere l’approvazione nel corso dell’anno successivo.

Inoltre la legge KOLLER impone le seguenti ulteriori restrizioni per le case ad uso turistico :

  • i cittadini residenti “non svizzeri” possono acquistare in Svizzera solo una proprietà per la famiglia;
  • divieto di rivendere l’immobile entro i primi 5 anni dalla data di acquisto;
  • obbligo di utilizzare l’immobile acquistato per almeno 2 settimane l’anno durante il periodo di vacanza. ( ad esempio in Ticino il periodo va da Aprile ad Ottobre )
  • un proprietario o la sua famiglia possono occupare il loro immobile per un massimo di sei mesi l’anno con una permanenza di 3 mesi per visita, se invece il proprietario vuole stare in Svizzera per più di 90 giorni (3 mesi), devrà richiedere un permesso di soggiorno svizzero, anche se cittadino EU o EFTA;
  • divieto di locare la proprietà con contratti a lungo termine ( ovvero il proprietario ha la possibilità di fare solo affitti stagionali );
  • obbligo di ottenere l’abitabilità della proprietà entro due anni dalla sottoscrizione nel registro catastale, nel caso di una nuova costruzione;
  • divieto assoluto di cambiare i piani ( planimetrie di progetto ) senza previa autorizzazione dalla autorità competente;

Come ulteriore parte integrante del processo della “LAFE”, uno cittadino straniero non residente deve mettere in evidenza “legami stretti” con il posto in cui si prevede l’acquisto ( ad esempio, aver trascorso le vostre vacanze estive sin dall’infanzia in un determinato luogo è riconosciuto dal Cantone come un valido motivo per la concessione dell’approvazione ).

Una volta che il Cantone ha concesso l’approvazione, il permesso federale è solitamente una formalità burocratica.

Raccomandiamo di prendere in considerazione l’approvazione”LAFE” molto seriamente e Vi consigliamo sempre di farvi seguire e consigliare per l’espletamento di tale procedura da un Avvocato specialista.

Preferiamo inoltre specificare che possedere una proprietà in Svizzera non implica automaticamente che si possa diventare un cittadino “residente permanente” ed ottenere il permesso di soggiorno.

Per quanto riguarda IMMOBILI COMMERCIALI o INDUSTRIALI situati in Svizzera e necessari per la propria azienda anche i Cittadini Stranieri ( senza alcun permesso di soggiorno ) possono essere acquistati senza nessuna autorizzazione. L’acquirente potra’ usarlo per la propria azienda o affittarne una parte. Stesso criterio è valido per i terreni edificabili ( all’interno di aree industriali o commerciali ) esclusivamente se l’attività edilizia è intrapresa entro un anno.

IMPORTANTE: ci permettiamo di ribadire il concetto che qualora aveste necessita’ di avere una consulenza dedicata e precisa in termini legali su tale procedura, di chiedere ed ottenere un aiuto da un notaio / avvocato locale. Qualora non aveste nessuna conoscenza in loco, saremo lieti di fornirvi i contatti dei Professionisti con cui collaboriamo.